Mazzarri: “Intensi e concentrati per 95 minuti. Ora, conta solo il Cagliari!”

L'allenatore del Cagliari Walter Mazzarri, nella conferenza stampa di vigilia, ha presentato la sfida di campionato contro il Napoli

L’allenatore del Cagliari Walter Mazzarri, nella conferenza stampa di vigilia, ha presentato la sfida di campionato contro il Napoli in programma lunedì 21 febbraio alle 19.00 all’Unipol Domus.
Queste, in dettaglio, le sue considerazioni.

ASPETTATIVE SULLA PARTITA E SULL’ATTACCO DEL NAPOLI – “Sappiamo il valore del Napoli. Lo abbiamo visto a Barcellona ma noi dobbiamo pensare a noi stessi. Se facciamo le cose per tutta la partita, possiamo mettere in difficoltà anche le grandi squadre, come a Bergamo. A mente fredda, sono ancora un po’ arrabbiato per come a Empoli ci siamo spenti per 10-15 minuti, Serve essere sempre intensi per 95 minuti: non possiamo buttare via punti per cali di tensione. Abbiamo fatto grandi passi avanti, ma dobbiamo ancora migliorare. Contro il Napoli, mi aspetto di vedere, da parte della mia squadra, concentrazione per tutta la partita“.

CAGLIARI CONSERVATIVO O PROPOSITIVO – “Sicuramente bisogna essere veementi nella fase passiva, perché, se lasci palleggiare il Napoli, ti fa girare la testa. I ragazzi sanno cosa gli ho detto. Vedremo se i ragazzi saranno capaci di fare questo“.

APPELLO AI TIFOSI E RAPPORTO CON SPALLETTI – “Domani abbiamo bisogno del nostro pubblico, L’aumento degli spettatori allo stadio per noi è importante, specie in gare come quella al Napoli. Con Spalletti è tutto risolto, Abbiamo avuto qualche screzio ma abbiamo un ottimo rapporto. Ovviamente, ognuno di noi vuole battere l’altro“.

BASELLI DAL PRIMO MINUTO – “Penso che ora stia bene, Con i 5 cambi, abbiamo 15/16 titolari. Oggi farò allenamento, domani un altro e metterò in campo chi mi dà più garanzie. Voglio che siano tutti pronti e che si sentano tutti titolari“.

ZONA SALVEZZA – “Su quel che fanno gli altri non possiamo fare nulla. Io sono concentrato solo su di noi. Dobbiamo fare il possibile e l’impossibile per fare dei punti. A Empoli, dovevamo vincere. Addirittura abbiamo rischiato più volte di prendere pure il secondo gol. Non deve più succedere e non voglio tornare sul girone d’andata”.

PESO ASSENZA LOVATO – “Se dovesse mancare sarebbe un’assenza importante, ma ultimamente abbiamo visto che tanti ragazzi hanno dimostrato di poter giocare da titolare“.

PUNTI PERSI, CALI DI TENSIONE E RECUPERI – “Tanti hanno saltato diversi allenamenti: Vedremo tra oggi e domani. Sui cali, non è sicuramente un fatto atletico. Non è facile spiegarlo: tenere un atteggiamento così per 90 minuti non è semplice. A volte c’è un pizzico di ingenuità, aver ringiovanito il gruppo può anche aver portato questo. Sta a me dar loro più coraggio“.

MOTIVAZIONI PARTICOLARI CONTRO IL NAPOLI – “Per me, ora, conta solo il Cagliari, Ho già detto che pensavo di avere meno difficoltà qui in Sardegna. Invece, è servito tanto tempo ma per ora stiamo facendo quello che piace a me. Dopo il 90′ saluterò tutte le persone che lavorano al Napoli con cui sono stato molto bene. Per ora, tutti sono avversari: devo togliere il Cagliari da questa situazione”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Walter Novellino, ex allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni su Kiss Kiss Napoli anche su Luciano Spalletti

Calcio, Sport

In esclusiva il presidente del Getafe Angel Torres ha parlato del futuro del terzino sinistro Mathias Olivera che interessa molto al Napoli

Calcio, Sport

Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti è intervenuto alla presentazione del ritiro di Dimaro -Folgarida, in programma dal 9 al 19 luglio