Maietta, Collegio di Garanzia CONI: “Il Tar potrebbe risarcire gli azzurri con la ripetizione di Juve-Napoli”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Angelo Maietta, membro della I Sezione del Collegio di Garanzia del Coni, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante RadioGoal su Radio Kiss Kiss Napoli: “I tempi della giustizia sportiva sono rapidissimi. Una volta presentato il ricorso, dopo 15 giorni il Collegio si pronuncerà entro 5 giorni. Per Natale, come orizzonte temporale, ci sarà la fine dei gradi della giustizia sportiva. Gli organi di giustizia sportiva hanno il potere di mitigare le sanzioni in presenza di determinate condizioni. Una delle due sanzioni, ovvero il 3-0 a tavolino oppure il punto di penalizzazione, possono essere annullate ma questo dipende dagli elementi prodotti. Se si decide di appartenere ad una Federazione, però, bisogna rispettare le regole dell’ente a cui ci si lega. Il collegio di garanzia può solo valutare se la corte d’appello ha operato nei termini di legge. La ripetizione della partita? Gli atti dell’ordinamento sportivo sono atti amministrativi e quindi sono impugnabili. Il Tar potrebbe avere una tutela risarcitoria nei confronti del ricorrente. Quindi potrebbe esserci la ripetizione anche come forma risarcitoria. Non posso esprimere un giudizio valutativo perché le carte del ricorso non sono ancora pervenute. Ho letto solo le motivazioni, come tutti, e non le carte prodotte. Il dolo che è descritto all’interno della motivazione comporta, però, un rischio di approfondimento da parte della procura federale”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Resta positivo al Covid-19 soltanto il giovane Alessandro Zanoli.

Calcio, Sport

Al via la vendita dei biglietti per il match casalingo

Calcio, Sport

Il Napoli cerca il riscatto contro l’Atalanta, seppur con molte assenze