Lobotka: “A Spalletti devo tanto, mi ha trasformato! Proveremo a vincere lo Scudetto il prossimo anno. Sulla Champions League…”

Stanislav Lobotka, centrocampista del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Kiss Kiss Napoli durante Radio Goal.

Stanislav Lobotka, centrocampista del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Kiss Kiss Napoli durante Radio Goal:

“Lo scudetto era il nostro sogno pero non ce l’abbiamo fatta, siamo contenti di essere arrivati in champions, l’obiettivo delle prossime tre gare è vincerle tutte”.

“Il nostro obiettivo ora è il terzo posto forse il secondo, cerchiamo di giocare al meglio e esprimere il nostro miglior calcio e quindi cercheremo di dare il massimo”.

“Sono pronto e siamo pronti per la partita con il Torino”.

“Spalletti è stato molto importante per me perche mi ha dato un’opportunità e ha creduto in me, è molto importante per un calciatore avere la fiducia dell’allenatore. Se sono un altro calciatore? Assolutamente si”.

“Nella prossima stagione proveremo a vincere il campionato. Pensiamo a finire nel migliore dei modi questa stagione e poi ricaricheremo le energie in vista della prossima”.

“Si ho sentito Hamsik, sono molto contento per lui, al Napoli non è riuscito a vincere il campionato non perché non ci hanno provato, ma loro hanno lottato per tanti anni e sono arrivati secondi e terzi. Sono molto contento per lui e credo che se lo meriti”.

“La Champions League è una competizione che ogni giocatore sogna di giocare, tutte le partite di questa competizione sono belle da vedere”.

“Un saluto a tutti i tifosi del Napoli e grazie per averci sostenuto e aver creduto in noi. Faremo il nostro meglio per portare lo scudetto a Napoli nella prossima stagione. Forza Napoli Sempre”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il presidente della Salernitana Iervolino ha detto la sua a proposito delle notizie di mercato che avvicinano Cavani alla Salernitana

Calcio, Sport

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato ai margini della celebrazione dei 130 anni de Il Mattino della situazione del calcio attuale ed anche del suo club