L’IFAB approva la nuova regola: gli arbitri spiegheranno le decisioni in diretta

L’IFAB ha adottato una serie di nuove implementazioni del gioco durante la sua riunione annuale a Londra. Riportiamo di seguito il testo del comunicato IFAB al termine dell’Annual Business Meeting (ABM) tenutosi oggi allo stadio di Wembley:

“l’IFAB ha dato seguito alle raccomandazioni formulate dai suoi gruppi di consulenza tecnica e calcistica nell’ottobre 2022 e ha espresso il proprio sostegno alle misure individuate per rendere il gioco più equo e accattivante .

Durante l’incontro è stato concordato che la comunicazione in diretta degli arbitri delle decisioni relative al video assistant arbitrale (VAR) al pubblico, sia nello stadio che tramite le emittenti, sarebbe stata sperimentata per 12 mesi nelle competizioni internazionali e che inizialmente sarebbe stata lanciata in occasione della FIFA Club World Cup ™ in Marocco, che inizia il 1° febbraio.

Il Consiglio ha anche discusso chiarimenti relativi alle Regole del gioco 2023/24, inclusa la conferma delle linee guida pubblicate sul “deliberate play” in situazioni di fuorigioco. Le linee guida sono state rilasciate a seguito di una serie di situazioni di alto profilo, basate sull’aspettativa che un giocatore chiaramente in posizione di fuorigioco non debba diventare “in-gioco” in tutte le occasioni in cui un avversario si muove e tocca la palla.

La FIFA ha fornito aggiornamenti sugli ultimi sviluppi della tecnologia VAR, comprese le innovazioni che potrebbero consentire a più competizioni di utilizzarla. Sono stati inoltre forniti approfondimenti sul successo dell’introduzione della tecnologia del fuorigioco semi-automatica alla Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022™.

PUBBLICITÀ

I membri hanno seguito possibili misure per creare condizioni più eque per entrambe le squadre in termini di quantità di tempo disponibile in una partita, pur rispettando il quadro stabilito dalle attuali Regole del Gioco. L’approccio adottato durante la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022 è stato accolto positivamente e le possibili misure includevano il calcolo più rigoroso e accurato dei tempi supplementari e un’applicazione più coerente delle Regole del gioco.

Il consiglio ha discusso le domande ricevute da alcune leghe in merito all’introduzione di un processo con sostituzioni temporanee per commozione cerebrale reale o sospetta, ma non è stato raggiunto alcun consenso. Il tema rimane in attiva revisione, così come l’accordo per introdurre misure per migliorare l’applicazione dei protocolli elaborati per le sostituzioni permanenti di commozione cerebrale. Il Consiglio ha esteso a tempo indeterminato il processo con sostituzioni permanenti di commozione cerebrale.

I membri hanno anche preso in considerazione ulteriori modi per migliorare la disciplina e ridurre l’aggressività nei confronti di ufficiali di gara, giocatori e dirigenti di squadra a livello di base e amatoriale, anche implementando un processo con registrazioni delle partite che possono essere utilizzate per fornire prove di eventuali comportamenti scorretti durante le partite.

È stato ribadito che sarebbe necessario redigere protocolli dettagliati prima di poter condurre qualsiasi potenziale processo. Al fine di dare seguito alle potenziali misure identificate, è stato concordato di istituire un gruppo di lavoro composto da arbitri, giocatori, allenatori e altri soggetti chiave.

L’ABM, che oggi è stato presieduto da Mark Bullingham, amministratore delegato della FA, definisce l’ordine del giorno dell’AGM, dove qualsiasi proposta di modifica alle Regole del gioco viene presa in considerazione per l’approvazione. Eventuali modifiche approvate all’AGM diventeranno parte delle Regole del Gioco a partire dal 1° luglio 2023″.

ti potrebbe interessare