Legato con un guinzaglio al cofano dell’auto: minorenne fa arrestare padre violento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Era arrivato a legare il figlio al cofano dell’auto con un guinzaglio per punirlo, ma, dopo l’ennesima violenza, il giovane ha denunciato il padre e l’ha fatto arrestare. Una brutta vicenda di maltrattamenti quella accertata in pochi giorni dalla Polizia di Stato di Caserta, che ha arrestato un 54enne albanese, da tanti anni residente in Italia, in un comune del Casertano. L’uomo, accusato di aver maltrattato la moglie e il figlio 16enne, è finito in carcere su ordine del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Lo scorso 6 marzo, il giovane era scappato da casa per recarsi alla Questura di Caserta per denunciare il padre violento. L’uomo non solo picchiava e umiliava il figlio, ma aveva lo stesso atteggiamento anche nei confronti della moglie. Il 16enne ha riferito ai poliziotti che pochi giorni prima il padre lo aveva sorpreso in compagnia di un amico non gradito, tanto da trascinarlo in campagna e legarlo con un guinzaglio al cofano dell’auto per poi colpirlo alla testa, provocandogli un trauma cranico. Precedentemente, lo aveva colpito anche con un tubo per l’irrigazione. La madre del giovane, convocata in Questura, ha confermato le accuse mosse al marito, raccontando che l’uomo è un violento e che in numerose occasioni l’ha picchiata con una cintura e le ha sferrato calci e pugni.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Resta positivo al Covid-19 soltanto il giovane Alessandro Zanoli.

Calcio, Sport

Al via la vendita dei biglietti per il match casalingo

Calcio, Sport

Il Napoli cerca il riscatto contro l’Atalanta, seppur con molte assenze