Juventus-Napoli non è finita: possibile ricorso dei bianconeri, cosa rischia il Napoli

Continuano le polemiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Juventus-Napoli non è finita ancora. Continuano le polemiche per quantro riguarda i tre giocatori che dovevano essere in quarantena secondo l’ASL 2 Nord. Per l’organo sanitario, Zielinski, Lobotka e Rrahmani dovevano essere in quarantena in quanto a contatto con Mario Rui e Meret, entrambi positivi, e non vaccinati con terza dose.

COSA RISCHIA IL NAPOLI – Secondo l’edizione odierna de Il Mattino, il Napoli è convinto di aver fatto la cosa giusta, nel rispetto delle norme del protocollo ancora in vigore. Si attendono ora le risposte delle due ASL, ma secondo il quotidiano la Juventus starebbe pensando ad un ricorso. La società azzurra, da par suo, si attiene alla quarantena “soft” istituita dalla Federcalcio nel giugno 2020 e ancora valida. Ciò consente agli atleti il percorso casa-lavoro, dunque allenarsi e giocare. A questo punto i tre rischiano una sanzione amministrativa, e nulla per quanto riguarda il profilo sportivo.

ti potrebbe interessare

le più lette