Jorginho: “Mancini è stato importante per me”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
”Ognuno di noi porterà in questo Europeo tanta energia e entusiasmo. Per quanto mi riguarda non dipenderà solo da quel che ho raggiunto con il mio club ma anche perché sarà la prima competizione che affronterò con la Nazionale e ci tengo davvero molto”. Lo ha detto Jorginho ai microfoni Rai. Il centrocampista del Chelsea, reduce dalla conquista della Champions contro il Manchester City, ha raggiunto Coverciano ieri insieme al compagno di squadra Emerson, pronto a dare il suo contributo alla causa azzurra. ”In momenti così chiudo gli occhi e penso a tutto quello che ho vissuto per inseguire il mio sogno e arrivare fin qui – ha continuato Jorginho, la cui madre ha giocato a calcio – Di brasiliano sento di avere un po’ la tecnica, dalla mentalità italiana ho acquisito la voglia di allenarsi sempre e bene e di vincere. Mancini è stato importante per la fiducia che mi ha dato. Il percorso che la Nazionale ha fatto è stato molto bello, ci siamo meritati di essere dove siamo adesso anche se bisogna restare con i piedi per terra perché c’è ancora tanto da fare”. “Raspadori? Cerco sempre di dare consigli ai più giovani – ha concluso il ‘regista’ del Chelsea – ma non lo conosco ancora bene, avrò l’opportunità di farlo”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 5 dicembre 2021

Calcio, Sport

Un buon Napoli sconfitto fra le mura amiche dall’Atalanta di Gasperini

Calcio, Sport

Ancora assenti Robin Gosens e Matteo Lovato

Calcio, Sport

In vendita i biglietti per il prossimo match casalingo del Napoli