Italia, Mancini apre lo stage: “Saranno giorni importanti per vedere e fare valutazioni”

Le parole del ct in conferenza stampa

A due mesi dai play off che tracceranno il destino della Nazionale sulla via dei Mondiali qatarioti, nella conferenza stampa di inizio raduno Roberto Mancini ha ribadito a più riprese che questo stage “sarà utile per valutare giocatori che non venivano chiamati in azzurro da tanto tempo o che non erano mai stati convocati”. Due giorni e mezzo e tre allenamenti per capire meglio sul campo, dal vivo, determinate situazioni, e per questo a inizio conferenza il Ct ha voluto espressamente ringraziare i club per “la possibilità di avere i ragazzi con noi, visto che non era una data Fifa”.

IL PROGRAMMA – “Per quanto saranno solo poco più di due giorni – ha sottolineato Mancini – possono comunque essere sufficienti per poter effettuare una valutazione. Proveremo un po’ di situazioni tattiche differenti: nelle prossime sfide potremmo anche cambiare modulo e non credo che questo possa essere un problema per i calciatori, visto che giocano in maniera differente tra club e Nazionale. Stiamo valutando più opzioni, considerando che nella prima partita dei play off dovremo essere bravi a trovare degli spazi. Oggi non avvertiamo la pressione, che sicuramente arriverà quando saremo a una settimana dagli spareggi per accedere al Mondiale: sarà una ‘sana’ pressione che ci farà bene”.

LE ASSENZE –Abbiamo subito tanti infortuni e quindi volevo vedere vari giocatori. Il gruppo ha lavorato unito e benissimo per centrare un grande obiettivo e dobbiamo quindi anche vedere come i calciatori convocati per questo stage riescano ad integrarsi con una squadra che è già ben amalgamata”.

INSIGNE – “Non so cosa farà Lorenzo. Il nostro focus sono le partite di marzo e Insigne sarà ancora qui in Italia, di conseguenza non vedo grandi problemi e non vedo problemi neanche per le partite di Giugno. Ci sarà una finestra a settembre e poi eventualmente ci si vedrà direttamente ai Mondiali. Parlarne adesso mi sembra un po’ prematuro, valuterò Insigne quando sarà il momento giusto per farlo”.

Nel pomeriggio gli Azzurri, divisi in tre gruppi, hanno sostenuto la prima delle tre sedute di allenamento in programma: Luiz Felipe non ha preso parte al lavoro in campo, mentre Cristiano Biraghi, indisponibile, ha lasciato il ritiro.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Sarà Rosario Abisso della sezione di Palermo ad arbitrare Cremonese-Napoli, in programma domenica alle ore 18

Calcio, Sport

Khvicha Kvaratskhelia, esterno d’attacco del Napoli, ha parlato al sito Uefa dopo la vittoria per 6-1 in casa dell’Ajax