Inzaghi: “Osimhen è l’attaccante più forte della serie A. Raspadori? Mi piace molto”

Filippo Inzaghi, ex calciatore del Milan oggi allenatore della Reggina, è intervenuto ai microfoni di ‘Sky Calcio Club’: “Negli anni d’oro nostri c’eravamo io e Vieri, nessuno ci faceva giocare insieme ed io dovevo sempre stare fuori. Adesso in giro ci sono pochi attaccanti, è un fatto generazionale. Però qualche attaccante bravo c’è, ad esempio a me piace Immobile. Uno che in cinque anni fa più di 20 gol all’anno in Italia, anche se poi è vero che in Nazionale fa più fatica. Se pensiamo al Napoli, Osimhen è un centravanti vero. Al di là di Raspadori e Simeone, Spalletti non ci rinuncia mai. Attacca la profondità, ti tiene il pallone, probabilmente Osimhen in questo momento è il migliore. Al di là di Benzema, che però è un centravanti meno d’area e forse di Giroud. Raspadori? Mi piace molto. Mi sembra un bravissimo ragazzo, mi piace la faccia, non si lamenta mai. Lui e Simeone, quando è tornato Osimhen, sono rientrati al loro posto e quando entrano danno tutto anche in 5 minuti. Simeone ha fatto gol e poi non ha giocato due o tre partite. Il singolo ti può far vincere qualche partita, ma il gruppo ti fa vincere qualcosa di importante. Vedere come gioca il Napoli per noi è bello. Poi può variare, mettere dentro un’altra punta e anche per l’avversario non è semplice. Raspadori può fare la prima punta, può fare la seconda, è un calciatore completo. Mi piacerebbe vederlo insieme a Immobile, possono giocare insieme”.

ti potrebbe interessare