Hamsik: “Zielinski un vero affare per l’Inter! Futuro? Mi vedo allenatore, Napoli metà cuore”

Tanti i temi affrontati nell'intervista di Sky Sport a Marek Hamsik che ha parlato anche di calciomercato oltre che di Osimhen e Kvaratskhelia
Marek Hamsik (Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images)

Tanti i temi affrontati nell’intervista di Sky Sport a Marek Hamsik che ha parlato anche di calciomercato oltre che di Osimhen e Kvaratskhelia, di Calzona nuovo allenatore del Napoli, del caso Zielinski e tanti altri temi: “Sto comodo senza cresta, mi sono abituato anche se la gente mi conosce per quella. Sono molto orgoglioso del record di presenze col Napoli, lo scudetto se mi è mancato? È arrivato lo scorso anno (ride, ndr). Non l’ho sentito mio, ma l’ho sentito per la città che lo meritava e aspettava da anni. Peccato per l’ultimo anno con Sarri, quella squadra lo meritava lo scudetto per il bel calcio, le emozioni che dava a tutti e per quello che abbiamo fatto in campo. Tante squadre mi hanno cercato, ma il Milan di Allegri è quello che mi ha provato a portare via in maniera più concreta, il mediatore era Raiola che venne anche a Napoli. In quel momento non erano passati tanti anni col Napoli, ma poi sono rimasto. Reja mi ha dato fiducia, è stato il salto di qualità. Benitez un grande, l’ho avuto anche in Cina, forse non mi sono espresso al massimo dei miei livelli con lui. Con Sarri l’esplosione totale, ho fatto il miglior calcio della mia vita con lui. Ancelotti è incredibile, fuori dalla portata, un grandissimo mister. Quest’anno sono accadute varie cose, il cambio di allenatore forse non programmato, ma la squadra è rimasta quasi la stessa, quindi dispiace vedere il Napoli in questa situazione. C’è sempre qualità per risalire, speriamo che il Napoli faccia ciò che ha fatto per gli ultimi anni combattendo per le posizioni alte di classifica. Calzona è un allenatore di grande professionalità, in Nazionale lo amano per il modo di lavoro suo e del suo staff. Penso che può far crescere anche il Napoli. Osimhen è uno dei più forti che c’è in giro, fisicamente, tatticamente e con la voglia di fare gol, è uno con il sangue napoletano. Sente la partita. Può dispiacere se va via, ma il calcio di oggi è fatto di tanti movimenti e tante richieste. Non è facile tenere i grandi campioni, ma la storia del Napoli è chiara, ha sempre avuto centravanti incredibili. Spero resti, ma il Napoli troverà un sostituto all’altezza. Kvaratskhelia è uno di quelli che ti fa sognare, perché la gente, ancora di più a Napoli, vuole vedere queste giocate, come era Lavezzi con noi. Lobotka è stato un pezzo importante del Napoli da subito, per me Zielinski è un grandissimo calciatore, un talento puro. Fa un grande affare l’Inter. Cavani-Hamsik-Lavezzi era il tridente delle meraviglie, ci siamo sempre trovati bene. Potevi fare qualsiasi giocata, ma Cavani qualsiasi pallone toccava lo metteva dentro. Il gol più bello per importanza è quello in Coppa Italia, ma anche quello con la Juventus della rimonta in campionato a Torino. L’Inter arriverà in fondo in campionato, mentre il Bologna una grandissima sorpresa quest’anno. In futuro mi vedo come allenatore, per questo ho deciso di stare nello staff di mister Calzona in Nazionale. Posso crescere con lui. Hamsik allenatore del Napoli? Sarebbe incredibile, è bellissimo vedere quanto la gente ti vuole bene. Napoli mi vuole veramente bene, per me rappresenta la seconda casa e metà della mia vita, amici, una parte di me è di Napoli”.

ti potrebbe interessare

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

Il Napoli si è allenato questa mattina all’SSCN Konami Training Center di Castelvolturno

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

L’ex calciatore di Napoli e Catania Giuseppe Mascara si è concesso in un’intervista sul campionato degli azzurri e sul prossimo futuro della squadra di De Laurentiis