Giovane aspirante attrice si toglie la vita in un teatro di Napoli

Una ragazza di 22 anni si è tolta la vita all’interno del Teatro Bellini di Napoli. Si tratta di una allieva della “Bellini Factory”, l’Accademia professionale triennale per aspiranti attori. Il fatto, accaduto ieri, è stato confermato dalla Direzione del Teatro partenopeo. L’allieva, evidenzia la Direzione, “ha deciso con un atto estremo di risolvere il dramma che stava vivendo”. “Questa tragedia – si sottolinea – ci sconvolge nel profondo e impone il più rigoroso riserbo sulla vicenda. Inoltre, nel rispetto della privacy che in simili casi prevale dul diritto di cronaca, come indicato dalle recenti norme deontologiche emanate dal Consiglio dell’Ordine, riteniamo di non divulgare le generalità dell’allievo soprattutto per tenere al riparo da un’inutile e credule pubblicità i familiari e i parenti già provati da un così forte dolore”. La Direzione e tutti i dipendenti “in queste ore si stringono in cordoglio intorno alla famiglia e agli amici della persona scomparsa”. La giovane, come riferiscono alcune fonti, avrebbe già tentato di suicidarsi nei giorni scorsi, poi ieri pomeriggio avrebbe approfittato di un momento in cui era sola nel teatro per porre fine alla sua vita, impiccandosi. Inutili i tentativi di soccorrerla.

ti potrebbe interessare

le più lette