Ghoulam: “Questa volta sto aspettando i tempi giusti per recuperare dagli infortuni. Scudetto? Perché no”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Fauzi Ghoulam è intervenuto quest’oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni: “Adesso sto benissimo, ho preso tanto tempo per tornare e per stare al 100%. Adesso mi manca solo il ritmo partita. Quando sono rientrato in campo sembravo un figlio che rientrava a casa dopo tanto tempo. E’ stata un’emozione importante, un riconoscimento per il lavoro che ho fatto e per ciò che provo per la città. Spalletti è un allenatore di livello internazionale e se mi darà fiducia vuol dire che sto reagendo bene in allenamento. Sono a Napoli da tanti anni e do sempre una mano a tutti come fanno anche Dries, Kalidou e Lorenzo. Il mio dovere è aiutare la squadra ed i ragazzi più giovani. Ho sentito l’affetto dei tifosi quando sono rientrato e mi sento napoletano. Mi diverto a giocare con Spalletti, ma noi vogliamo vincere, quello conta! L’unica preoccupazione è quella di far punti, poi coi giocatori di qualità che abbiamo faremo anche divertire, ma la cosa principale è vincere. Spalletti? E’ un allenatore che chiede tanto ai suoi giocatori ed ascolta anche i più anziani del gruppo. Ci lascia tanta libertà, ma quando qualcosa non va è uno che non molla niente e dobbiamo farci trovare sempre al 100%. La Coppa d’Africa è importantissima, ci sono tanti africani che giocano per squadre importanti. Purtroppo noi dobbiamo andare in nazionale e portare in alto il nome della nazione. Koulibaly è un ragazzo speciale, lo sanno tutti. Per me è un onore giocare con lui, per me è un fratello. Ounas? Quando arrivò in Italia lo presi come un fratellino e l’ho aiutato a crescere dal punto di vista della personalità. E’ un fuoriclasse! Ounas deve fare più goal e più assist e deve concretizzare la qualità che esprime. Per il Napoli sarà importante perché ha caratteristiche diverse da chi scende in campo. Scudetto? Siamo cresciuti tantissimo, ora abbiamo qualità e tanta esperienza di gruppo che ci permette di affrontare le gare nella predisposizione giusta. Ora arriveranno gare importanti con tanti scontri diretti. Grazie a chi crede in me e nel Napoli, spero di poter dare tante soddisfazioni ai tifosi”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 1 dicembre 2021

Calcio, Sport

Assenti anche i lungodegenti Obiang e Romagna

Calcio, Sport

Out Manolas. Il difensore non prenderà parte alla trasferta di Reggio Emilia per gastroenterite

Calcio, Sport

Ulivieri a Radio Goal: “Spalletti si sta dimostrando un grande gestore. La sua bravura sta nel coinvolgere tutti i calciatori”

Calcio, Sport

Gli azzurri preparano il match contro il Sassuolo in programma domani al MEPEI Stadium alle ore 20.45