Gardi (ag.Elmas) “A Napoli non gioca nel suo ruolo ma resterà”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
George Gardi, agente di Elif Elmas, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: Io ed Eljif ci sentiamo sempre. Era molto contento perché ha fatto un’impresa storica e c’è molto entusiasmo in Macedonia. Nelle ultime quattro partite ha fatto tre gol in nazionale, ha numeri più da attaccante che da centrocampista. In nazionale sente tante responsabilità, si carica la squadra sulle spalle. Vive con serenità questo periodo, era convinto che avrebbe fatto buone partite, me l’aveva detto. Si trova meglio a giocare da mezzala in un 4-3-3, è quello il suo ruolo, ma è sempre a disposizione in ogni posizione. Il Napoli ha tanti ottimi giocatori. Eljif al Napoli compete in due ruoli – trequartista e ala sinistra – che non sono suoi e magari ha più difficoltà ad esprimersi al meglio rispetto alla nazionale. E’ un centrocampista moderno. La prima partita con la nazionale ha giocato da trequartista, può farlo il trequartista e ha fatto anche l’attaccante. Ma si esprime meglio partendo più arretrato. Non c’è un calciatore particolare con cui va d’accordo, ha buoni rapporti con tanti calciatori nel Napoli. Ama Napoli, si trova benissimo, anche la famiglia sta bene e tutto sta procedendo nel verso giusto dal punto di vista ambientale. Non credo che ci saranno problematiche di permanenza“.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il tecnico azzurro ha commentato il match pareggiato a Reggio Emilia

Calcio, Sport

Il Napoli si fa raggiungere da 2-0 a 2-2 dal Sassuolo, Spalletti resta al primo posto, ma Milan e Inter si avvicinano rispettivamente a -1 e -2

Calcio, Sport

Spalletti punta ancora su Mertens in attacco, con Insigne e Lozano ai suoi lati. Dionisi conferma il suo tridente made in Italy

Calcio, Sport

La prevendita dei biglietti per il match vanno a gonfie vele

Calcio, Sport

L’ex tecnico azzurro ha elogiato il collega