Galli: “Nel calcio di oggi bisogna avere 2 portieri di livello. Campionato apertissimo e avvincente”

Giovanni Galli a Radio Goal

Giovanni Galli, ex portiere e campione del mondo nel 1982 che ha vestito anche le maglie di Milan e Napoli, a Radio Goal  in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato della lotta scudetto, del ruolo del portiere e del calcio di oggi. Di seguito le sue considerazioni:

“Finalmente un campionato avvincente per il titolo. Prima Juventus e lo scorso anno l’Inter aveva comunque dominato. Mi piacciono questi continui cambi al vertice. Sembra di rivivere gli anni in cui giocavo io, le sfide erano proprio tra queste 3 squadre.”

“Il calcio oggi è cambiato, servono 2 portieri e basta guardare anche solo a questo campionato in cui ci sono stati tanti sorpassi delle riserve sui titolari, pensate a Terracciano, o a Falcone oppure a Strakosha. Servono necessariamente portieri di pari valore e ci sta che l’allenatore li alterni. E’ impossibile essere all’altezza per 80 partite all’anno.”

“Il calcio di oggi non è quello che appartiene alla nostra generazione. Ai miei tempi restavamo quasi tutta la carriera in un club, ad esempio io sono stato 9 anni a Firenze e sono dovuto andar via perchè la società doveva rientrare economicamente. Prima il calcio era legato alle proprietà, oggi non ci sono più le proprietà, ci sono i fondi, i gruppi, praticamente il presidente di oggi è più un manager e non si innamora della squadra.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il presidente della Salernitana Iervolino ha detto la sua a proposito delle notizie di mercato che avvicinano Cavani alla Salernitana

Calcio, Sport

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato ai margini della celebrazione dei 130 anni de Il Mattino della situazione del calcio attuale ed anche del suo club