Fabian: “Rappresentare la Spagna è un onore”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
In un’intervista rilasciata a EFE, Fabian Ruiz ha ripercorso la sua carriera, partendo dai primi calci tirati per strada fino all’approdo in Nazionale: “Uscivo da scuola, mangiavo velocemente e andavo a giocare con mio fratello. Ho imparato molto giocando per strada con i ragazzi più grandi. La Nazionale imbattuta con me in campo? Speriamo continui così. È un dato importante, sono felice perché da bambino sogni la Nazionale ma la vedi molto lontana. Quando è arrivata l’occasione, mi sembrava di vivere un sogno, non ci credevo. Non dimenticherò mai il mio primo giorno con la Spagna: raccoglievo i frutti di tante battaglie. Vivo ogni convocazione in modo uguale, è qualcosa che non si vive tutti i giorni. Rappresentare il mio Paese all’Europeo sarà bello. Luis Enrique? Ci è molto vicino, parla sempre con noi in allenamento, ci chiede molte cose. Dà tranquillità sapere che il tuo allenatore è sempre lì per te. Ama il possesso, la pressione e la costruzione dalla difesa. Ramos? In un primo momento ovviamente ci fai caso, perché c’è sempre stato e ora non è con noi. Sono decisioni difficili, che nella vita bisogna prendere. Sergio lavorerà per tornare, ma abbiamo un’ottima squadra e siamo un bel gruppo. Ci sono persone che hanno vinto tanto, come Busquets, Alba, Thiago, calciatori esperti e di personalità”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

In vendita i biglietti per il prossimo match casalingo del Napoli

Calcio, Sport

Allo stadio Maradona si affrontano la squadra che ha ottenuto più punti in casa (Napoli) contro quella che ne ha ottenuti di più in trasferta (Atalanta)

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 4 dicembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 4 dicembre 2021