Europa League, Spartak Mosca-Napoli 2-1: gli azzurri sprecano il match point

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il Napoli fallisce il match-point in terra russa, perdendo per 2-1 contro lo Spartak Mosca che aggancia proprio la squadra di Spalletti in cima al girone C di Europa League.

LA PARTITA

Gara che non inizia nel migliore dei modi per il Napoli: solo 50 secondi di gioco e lo Spartak Mosca riceve un calcio di rigore per un fallo ingenuo di Lobotka su Promes: Sobolev dal dischetto non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. La squadra di Spalletti nei primi 10 minuti in difficoltà, si apre agli attacchi dei russi che vanno alla conclusione prima con il solito Sobolev poi con Moses, trovando pronto Meret. Al quarto d’ora di gioco grandissima occasione per il Napoli con Elmas, che va due volte alla conclusione, ma trova prontissimo il portiere russo Selikhov che nega per due volte il gol al macedone. Altra grandissima parata al 24′ per il portiere Selikhov, che con la mano di richiamo riesce a neutralizzare un tiro di Zielinski dopo una grande giocata. Pochi minuti dopo, arriva il raddoppio dello Spartak Mosca, con Sobolev: cross dalla destra di Moses che si libera facilmente di Mario Rui e la punta, smarcatosi di Koulibaly, appoggia in rete portando i suoi sul 2-0. Primo tempo che si conclude senza particolari sussulti da parte del Napoli, che deve siglare 3 gol per cercare di archiviare il girone di Europa League.

Secondo tempo che inizia con gli azzurri che cercano di accorciare le distanze proiettandosi in avanti, e arriva al gol con Di Lorenzo che però viene annullato per una posizione di fuorigioco dell’esterno ex Empoli dopo la spizzata di testa di Petagna. Allo scoccare dell’ora di gioco grande cambio di gioco di Mario Rui, che trova libero Lozano: il messicano appoggia per Mertens che tira e trova ancora una volta il portiere Selikhov, migliore in campo dei russi. Solo il preludio al gol che riapre la partita del Napoli: Mario Rui si accentra e serve Petagna, che con il sinistro crossa sul secondo palo e trova Elmas, che da solo appoggia in rete ed accorcia le distanze per gli azzurri. Continua il pressing offensivo del Napoli, che cerca a tutti i costi il pareggio ma si scopre ai contropiedi dei padroni di casa. Altra occasione importante per il Napoli allo scoccare del 90°, quando Lozano crossa e trova la testa di Petagna, ma Selikhov si conferma in serata e respinge il tiro dell’ex attaccante della SPAL. Si conclude così, dopo 5 minuti di recupero, la partita, con il Napoli che ha provato per tutto il secondo tempo di recuperare la partita, ma è sbattuto sul muro dei russi. Spartak Mosca che sale così in testa alla classifica ed il Napoli dovrà vincere l’ultima partita al Diego Armando Maradona contro il Leicester City per passare il turno.

IL TABELLINO

SPARTAK MOSCA (4-3-3): Selikhov; Caufriez, Dzhikiya, Gigot, Ayrton; Ignatov (dal 71′ Lomovitski), Umyarov, Litvinov; Moses (dall’ 83′ Rasskazov), Sobolev, Promes (dal 91′ Larsson). All. Rui Vitoria

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka (dal 78′ Rrahmani), Zielinski; Lozano, Mertens, Elmas; Petagna. All. Spalletti

ARBITRO: Clément Turpin (Francia)

MARCATORI: 3′ Sobolev (R), 28′ Sobolev, 63′ Elmas (N).

AMMONITI: Litvinov (S), Sobolev (S), Promes (S), Koulibaly (N).

ESPULSI: –

NOTE: –

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 5 dicembre 2021

Calcio, Sport

Un buon Napoli sconfitto fra le mura amiche dall’Atalanta di Gasperini

Calcio, Sport

Ancora assenti Robin Gosens e Matteo Lovato

Calcio, Sport

In vendita i biglietti per il prossimo match casalingo del Napoli