De Luca: “Sblocco della decontribuzione per dare respiro e favorire investimenti”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Dichiarazione del Presidente Vincenzo De Luca: “Le imprese delle aree svantaggiate hanno diritto a una decontribuzione per i lavoratori dipendenti fino al 30 giugno. Inps e Ministero del Lavoro finora ritengono, impropriamente, che sia necessaria l’autorizzazione della Commissione europea. Ma la norma mira proprio a dare liquidità ora alle aziende, in periodo di pandemia. Le istanze vengono quindi respinte dall’Inps, mentre diverse aziende stanno delocalizzando al Sud per questi benefici. Occorre quindi consentire subito le agevolazioni che danno grande ossigeno alle imprese in questi sei mesi e, contestualmente, se necessario, inviare la richiesta alla Commissione. Se la Commissione dovesse dare parere negativo, l’Inps può recuperare successivamente a conguaglio sulle aziende. Questa proposta garantisce respiro alle aziende e soprattutto, può consentire di investire realmente al sud. Subito gli sgravi contributivi quindi, e poi attivare l’iter burocratico”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il giornalista sportivo a Radio Goal della sera: “Penso che il rientro in campo del capitano possa avvenire contro il Milan”

Calcio, Sport

Designato il direttore di gara

Calcio, Sport

La Uefa ha comunicato le designazioni arbitrali dell’ultima giornata della fase a gironi

Calcio, Sport

Il giornalista a Il bar dello Sport: “Gli unici centrocampisti di ruolo disponibili saranno Demme e Zielinski”