De Laurentiis: “Zielinski convinto dal suo procuratore ad andare via. Osimhen? Si sapeva sarebbe andato in una big europea. Mourinho non verrà al Napoli”

Aurelio De Laurentiis ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti all’esterno della sede della Lega Calcio:

 Zielinski? Piotr è un bravissimo ragazzo, un ottimo calciatore. È stato otto anni al Napoli e penso che certe storie così lunghe vadano al termine da sole. Se lui volesse restare noi siamo qui ad abbracciarlo, ma se vuole partire perché ha un procuratore che sente l’odore o la puzza del denaro, avrà immaginato di prendere un bel biscotto da intingere in un bel caffè latte. Avrà convinto il ragazzo ad andare via da Napoli. Vi dico una cosa: da me Zielinski prende uno stipendio più alto rispetto a quello che andrebbe a prendere all’Inter. Ho detto a Marotta che non si sta comportando bene, ma in modo scherzoso. Quando vieni beffato dalle istituzioni calcistiche, tanto che Infantino ha detto che non c’entra niente con la Coppa d’Africa giocata a gennaio, e ti ritrovi senza due giocatori per tante partite, devi correre ai ripari. Poi ci sono gli infortuni. Abbiamo avuto problemi, il nuovo allenatore ha avuto pochissimo tempo per preparare la partita visti i tanti impegni. Mazzarri? Ha fatto il suo, mi sta molto simpatico. Non c’entra nulla con il Napoli. Mourinho? Era alla Roma, ora è libero ma non può andare altrove in Italia. È un bravo allenatore, molto simpatico e racconta la storia di un certo calcio. Amo molto i portoghesi, un popolo straordinario, ma il suo destino sarà fuori dall’Italia, non certo al Napoli. Serve al Napoli. Adesso vediamo un pochino. Dobbiamo sperimentare gli acquisti, fino ad allora è difficile fare ragionamenti sulle cessioni. Osimhen? Lo sapevamo dalla scorsa estate. La nostra trattativa è stata lunga e amicale, allungavamo il brodo ma sapevamo perfettamente che sarebbe andato al Real Madrid, al Paris Saint-Germain o a qualche squadra inglese. Lascia il tempo che trova, visto che fino a quando non ci saranno prove non si potrà andare oltre. Le Iene fanno questo di lavoro, spettacolarizzano il pettegolezzo. Se non fosse un pettegolezzo devono dimostrarlo”.

ti potrebbe interessare