Cucci: “Napoli bello ma leggermente sotto alle milanesi”

Italo Cucci ai microfoni di Radio Goal.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Italo Cucci, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato dello scontro al vertice tra Milan e Inter e di Spalletti. Di seguito le sue considerazioni:

“Evidentemente abbiamo squadre allenate a saltare gli ostacoli. La giornata di ieri è stata normale nella sua anormalità, basta guardare la partita tra Roma e Juventus che è stata l’espressione massima del qualunquismo con gol, parate, espulsioni. Devo dire che lo spettacolo calcistico quest’anno viene da Milano, a parte il Napoli che esprime una fantasie a memoria, le due milanesi stanno riproponendo in questo campionato uno dei classici della storia. L’Inter è sempre forte, audace, potente, con dei difensori che hanno fatto leggenda una volta e stanno divertendo anche adesso. Il Milan è sempre una squadra che gioca indipendentemente dal valore dell’avversario è sempre elegante, con una certa misura tradizionale, che contraddistingue i rossoneri sin dai tempi di Gianni Rivera.”

“Dopo aver visto il Napoli come ha domato la Juventus con quel poco che aveva, credo che i bianconeri debbano rendersi conto di quel che hanno realmente, al di là dell’infortunio di Chiesa e delle squalifiche di Cuadrado e De Ligt. La Juve ha abbondanza e deve far giocare tutti, come sta facendo il Napoli da un po’ di tempo a questa parte e sta avendo risposte da molti giocatori, vedi Petagna che ieri ha salvato una situazione che stava diventando scomoda. Il campionato è stato organizzato per poter andare avanti fino a che si hanno 13 giocatori.”

“Il Napoli deve giocare come sta facendo adesso senza porsi troppi obiettivi, perché ogni volta che lo fa succede la fine del mondo. Il Napoli ha bisogno attorno a sé di un pò di tranquillità. Spalletti deve lavorare in pace perchè è uno che si innervosisce facilmente. Gli azzurri devono andare avanti con questa espressione di calcio che ha. Spalletti si sta divertendo ad allenare il Napoli, la parentesi milanese lo aveva abbondantemente stressato mentre adesso sta lavorando facendo vedere la sua mano.

ti potrebbe interessare

le più lette