Covid, prorogata la “zona rossa” al campo rom di Scampia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo de Luca, ha firmato un’ordinanza con la quale fino al 19 dicembre viene prorogata la “zona rossa” per il campo rom di Napoli (Circumvallazione Esterna) per il contenimento del contagio da Covid-19.

Ai cittadini aventi residenza, domicilio o dimora presso il menzionato Campo Rom di Napoli (Circumvallazione Esterna) è fatto obbligo di isolamento domiciliare, con divieto di allontanamento dalle proprie abitazioni, fatte salve esigenze sanitarie o connesse all’acquisizione di generi di prima necessità.

Nel campo potranno accedere “gli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’attività di assistenza, limitatamente alle presenze che risultino necessarie allo svolgimento di dette attività e a quelle di pulizia e sanificazione e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale”.

Il Comune di Napoli, d’intesa con l’Unità di Crisi regionale e con il supporto della Protezione civile e del volontariato, assicura ogni forma di assistenza ai cittadini del campo, fanno sapere dalla Regione, anche attraverso la somministrazione di derrate alimentari e generi di prima necessità per tutta la durata di efficacia del presente provvedimento. Il capo continuerà ad essere presidiato dalle forze dell’ordine.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare