Corsi “Il mio Empoli fortunato, ma che bella partita”

Il Presidente dell'Empoli ai microfono di Radio Goal

Il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul match di ieri sera tra Napoli ed Empoli e sul suo rapporto con il tecnico azzurro Luciano Spalletti. Di seguito le sue considerazioni:

“è stata una bella partita, abbiamo vinto con un po’ di dose di fortuna, indubbiamente le occasioni per fare gol sono capitate al Napoli ma a questo gioco ci vuole fortuna, soprattutto a cospetto di una squadra come questa. Voglio sottolineare come l’Empoli sia andata a Napoli a giocare a pallone senza buttar mai via la palla , con personalità, considerando che molti di questi ragazzi non avevano mai giocato a Napoli. Siamo contenti ma non dobbiamo perdere questa mentalità di lavoro e approccio alle partite. La partita dell’anno per noi sarà la prossima contro lo Spezia, potendo scegliere avremmo preferito perdere a Napoli e vincere a La Spezia, se si perde quella partita si può mettere in discussione tutto quello che è stato fatto fino ad ora”

-Riguardo Spalletti “Ho incontrato il mister 2 minuti in cui il calcio non è stato neanche sfiorato. Con noi c’era anche un nostro collaboratore, Stefano Bianconi, che è stato uno dei protagonisti dell’Empoli di Spalletti e abbiamo parlato di quei tempi. L’ho visto molto sorridente perchè è abituato a gestire anche situazioni non positive, come un allenatore importante come lui deve saper fare. Spalletti è un allenatore completo, navigato, ha la stessa passione di quando ha cominciato, cura sempre tutto nei dettagli, anche ieri ho notato che preparando la partita contro di noi ha istruito il portiere a stare fuori dall’area di rigore. In questo c’è la bravura dell’allenatore, se prepari queste situazioni contro una squadra più modesta come l’Empoli vuol dire che sei un grande allenatore”

ti potrebbe interessare