Città Metropolitana Napoli, riqualificazione periferie: via ai lavori sulla SP 500

Partiranno a breve i lavori di ristrutturazione del piano viabile della SP 500 (Asse perimetrale di Melito). È stato infatti firmato il contratto che affida alla ditta vincitrice l’esecuzione dei lavori. Si tratta di uno degli interventi previsti dal “Programma straordinario per la riqualificazione urbana del quartiere di Scampia e delle aree della Città Metropolitana ad esso limitrofe”. Si procederà alla ristrutturazione del piano viabile per una spesa complessiva di € 605.434,31. Il completamento delle opere è previsto dopo 9 mesi dall’apertura del cantiere. La SP 500 è un’arteria di grande estensione, che collega i popolosi centri urbani a nord di Napoli e la provincia di Caserta con il capoluogo, oltre a collegare le aree periferiche (Scampia, Miano) con il centro della città. Queste opere rientrano, dunque, nel Programma Straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città Metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia finanziati della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito del quale il Sindaco de Magistris ha approvato il “Progetto di Riqualificazione urbana del quartiere di Scampia e delle zone della Città Metropolitana di Napoli ad essa limitrofe”. Questo progetto è articolato in 19 interventi, per un ammontare complessivo di 39 milioni di euro da destinare a scuole e strade del territorio.

ti potrebbe interessare

le più lette

Sport>Calcio

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo la vittoria col Genoa, la sua ultima partita al Maradona da calciatore azzurro, si è emozionato

Sport>Calcio

Stanislav Lobotka, autore del terzo gol del Napoli contro il Genoa, è intervenuto ai microfoni di Dazn al termine del match

Sport>Calcio

Bobo Vieri in un’intervista a Dazn ha parlato del tecnico del Napoli Luciano Spalletti e delle sue qualità tecniche ed umane

Sport>Calcio

Si va verso il sold-out per Napoli-Genoa, ultima partita casalinga degli azzurri in questa stagione e che sarà anche l’occasione per l’ultima apparizione al Maradona di Lorenzo Insigne