Carcere, trovata droga per detenuto nascosta in pacco postale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Hanno tentato di introdurre della droga in carcere a S.MARIA CAPUA VETERE ma grazie alla professionalità del personale di Polizia Penitenziaria operante nel Settore Casellario lo stupefacente è stato intercettato e sequestrato. A darne notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

“Ennesima brillante operazione messa a segno della polizia penitenziaria di Santa Maria Capua Vetere, che opera nell’azione di contrasto all’introduzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti nel penitenziario casertano. Dopo il sequestro di un microtelefono durante una perquisizione straordinaria avvenuta la scorsa settimana, stamattina gli uomini assegnati al settore colloqui hanno rinvenuto dell’hascisc abilmente occultata tra gli alimenti contenuti nel pacco postale destinato ai detenuti. La sostanza già pronta per il consumo e la cessione, parrebbe già ripartita in una ventina di dosi che avrebbero senz’altro potuto minare all’ordine ed alla sicurezza del carcere, oltre a favorire le dinamiche criminose nel penitenziario.”, commenta il segretario nazionale SAPPE della Campania Emilio Fattorello.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare