Calaiò: “Non ho capito il cambio Mertens-Petagna”

Emanuele Calaiò in esclusiva ai microfoni di Radio Goal.

Emanuele Calaiò, dirigente sportivo ed ez attaccante che, tra le tante maglie vestite in carriera, ha indossato anche quella del Napoli dalla stagione 2003 alla stagione 2008, mettendo anche a segno 40 gol in 118 partite, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha parlato della sconfitta del Napoli contro lo Spezia e del tanto discusso cambio Mertens-Petagna. Di seguito le sue considerazioni:

-per quanto riguarda la partita e il risultato Al Napoli sono mancati un mix di tante cose. Vedevi uno Spezia di ragazzini impazziti che andavano a 2000 all’ora e il Napoli è stato a guardare come se avesse la presunzione di dire che la partita sarebbe stata risolta da un momento all’altro, ma cosi non è stato. Poca cattiveria sotto porta perchè le occasioni, se vai a vedere, le hai avute, c’è sempre un qualcosa durante l’anno che non va sembra una cantilena ricorrente. Tutto quello che hai fatto a Milano contro Milan lo hai vanificato in una sola partita. Quest’anno mi sono illuso se devo dirla tutta , vedevo un Napoli vincente con le piccole, adesso la situazione si sta capovolgendo e sembra nuovamente che la squadra con queste piccole faccia una fatica immane. Questo dimostra che il Napoli pecca di maturità e mi dispiace, mi dispiace perchè  Spalletti, essendo un allenatore di spessore e di esperienza, doveva far capire ai ragazzi questa cosa, doveva portare quel grado di consapevolezza in più. Era importante finire quest’anno secondo in classifica a 4 punti dall’Inter, adesso ti ritrovi ancora più distante. Una squadra matura, che vuole vincere, anche se non riesce a portare a casa il bottino pieno riesce sempre a portare il punticino a casa perchè possono capitare a tutti le giornate storte, l’importante è non perdere. Quella di ieri mi è sembrata la stessa partita dello scorso anno.”

-Sul cambio Mertens-Petagna “Mi ha sorpreso questo cambio così presto, sono rimasto stupito perchè i due potevano giocare tranquillamente insieme con qualche cambio di modulo. Mi aspettavo  Elmas e Ounas dall’inizio visto il buon momento che stanno attraversando, non sono molto soddisfatto delle scelte fatte da Spalletti.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Spagna e Germania pareggiano 1-1, lasciando ancora tutto aperto per quanto riguarda il discorso di qualificazione agli ottavi di Qatar 2022

Calcio, Sport

Fa festa la Croazia che supera in rimonta il Canada 4-1 ed elimina dalla competizione la squadra nord-americana

Calcio, Sport

La SSC Napoli si ritroverà nella giornata del 30 novembre al Konami Training Center di Castel Volturno per la ripresa