Bordin: “Lobotka e De Roon due top nel ruolo! Calzona? Gestire doppio incarico è davvero dura”

L'ex calciatore di Napoli e Atalanta ed attuale tecnico della Triestina Roberto Bordin ha parlato così a Kiss Kiss Napoli del prossimo impegno di campionato
Roberto Bordin, allenatore Triestina (Photo by Mark Scates/SNS Group via Getty Images)

L’ex calciatore di Napoli e Atalanta ed attuale tecnico della Triestina Roberto Bordin ha parlato così a Kiss Kiss Napoli del prossimo impegno di campionato.

Napoli-Atalanta è la prima finale di questa ultima parte di stagione degli azzurri verso la rincorsa Champions. Due filosofie a confronto, Calzona contro Gasperini. Chi rischia di più?

“Partita fondamentale soprattutto per il Napoli. Perché può guadagnare punti sui bergamaschi ed accorciare verso la zona Champions. Sono due squadre diverse, il Napoli ha grandissime qualità individuali e si basa molto sui colpi dei singoli. L’Atalanta invece è una squadra molto fisica, perché fa gioco e pressa dall’inizio del match fino alla fine. Quindi per gli azzurri sarà sicuramente una sfida molto complicata da affrontare”.

Il Napoli si è allenato a Castelvolturno senza il proprio allenatore, avendo Calzona anche l’incarico da commissario tecnico della Slovacchia. Come vedi il doppio ruolo, tu che sei stato Ct della Moldavia?

“Non è semplice un doppio ruolo, perché sono stato allenatore di una nazionale ed è complicato gestire il gruppo, figurarsi due. Devi fidarti sicuramente molto del tuo staff che resta a Castelvolturno, controllare a distanza gli altri calciatori che sono in giro con le rispettive nazionali, visto che il Napoli è una delle squadre che ne ha tanti, e poi sicuramente affrontare alcune difficoltà che devi essere bravo a ridimensionare con il lavoro e l’attenzione. Da ex ct di una nazionale sarei molto curioso di chiedergli come riesce a gestire questa situazione perché sicuramente non è facile”.

Da quando è arrivato, in campionato Calzona è imbattuto. Tanti scontri diretti al “Maradona” che inevitabilmente andranno vinti, serve una mentalità più offensiva o semplicemente il lavoro dell’allenatore via via nelle prossime settimane?

“Da quando è arrivato Calzona ha dato una mentalità diversa, perché sta sfruttando al meglio tutte le caratteristiche dei suoi calciatori e poi ogni gara viene lottata da tutto il gruppo sempre. Ha molta esperienza, e più passa il tempo più potrà insegnare le proprie idee ai ragazzi. Perché ha di fronte un gruppo fatto di calciatori importanti, e il campo ha già dimostrato che gli uomini che ha a disposizione lo seguono alla perfezione. Il tempo è sicuramente poco, ma lui sta dimostrando di poter incidere”.

Due squadre che avranno due cervelli: Lobotka e De Roon. Fisicità diverse ma grande interpretazione del ruolo. Come i due allenatori possono limitarne le caratteristiche?

“Sono due calciatori diversi, ma che fanno bene entrambe le fasi in una maniera precisa e importante. Difficile limitarli, perché sono dotati di grande qualità e intelligenza tattica. Se sono in partita è davvero impossibile arginare la loro incidenza nel match”.

ti potrebbe interessare

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

Il noto agente FIFA Willy Arciello che conosce molto bene Francesco Calzona è intervenuto a Kiss Kiss Napoli

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

Al termine del match perso contro l’Atalanta il tecnico del Napoli Francesco Calzona è intervenuto in conferenza stampa

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

Il centrocampista dell’Atalanta Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la vittoria esterna per 0-3 contro il Napoli

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

L’allenatore del Napoli Francesco Calzona è intervenuto ai microfoni di Dazn nel pre-partita di Napoli-Atalanta

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

Al termine della gara con la sua Slovacchia queste le dichiarazioni rilasciate da Stanislav Lobotka sul suo futuro