Bonifica di Bagnoli, Corte dei Conti: “Ritardi e criticità”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Nella bonifica dell’ex area Italsider di Bagnoli ci sono stati “criticità e ritardi negli interventi tra il 2015 ed il 2018”, che hanno consentito di realizzare finora “soltanto attività di studio e di caratterizzazione”, lo rileva la Corte dei Conti nella relazione conclusiva sul controllo dei finanziamenti destinati a Bagnoli.

“Criticità – scrive la Corte dei Conti – vi sono anche nello stralcio di piano urbanistico di risanamento ambientale”, adottato dal commissario Francesco Floro Flores nel 2019 e “resta urgente da affrontare” il problema della rimozione della colmata a mare e della “ex area Eternit”.

Ammontano a quasi 620 milioni di euro i finanziamenti per la bonifica dell’area, ancora fermi – secondo la magistratura contabile – alla fase preliminare.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare