Bergomi a Radio Goal:”Inzaghi ha fatto un bel lavoro, ma occhio a Milan e Napoli. Il campionato è ancora lungo”

Il telecronista di Sky ai microfoni di Radio Goal “Di Lorenzo il terzino più forte”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Beppe Bergomi, telecronista di Sky, durante la trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli tra le 13 e le 16, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla sfida al vertice, sulla situazione di Milan e Napoli, e sull’ottimo lavoro di Simone Inzaghi. Di seguito le sue considerazioni:

“Ci facciamo sempre prendere dal momento, la squadra che ti prende di più l’occhio è l’Inter, per come interpreta la gara, fa un calcio totale, Inzaghi mi ha stupito , non pensavo potesse esprimere un livello di gioco così alto. Non dimentichiamoci che il campionato è lungo, i momenti di difficoltà e crisi arrivano per chiunque, Milan e Napoli stanno soffrendo tutte queste assenze e questi infortuni. Vero che chi ha giocato si è dimostrato all’altezza ma diventa fondamentale il recupero dei titolari. Il campionato è appassionante, oltre all’Inter sta benissimo anche l’Atalanta.”

-Sul momento dei rossoneri “Il Milan è una squadra che, se ti mancano Rebic o Leao che strappano e saltano l’uomo creando la superiorità numeri, poi le scelte a centrocampo in cui ha rinunciato Kessie e Tonali che hanno dei valori particolari, hanno pagato tutto questo costringendo la squadra a giocare solo su Ibrahimovic. Il Milan deve ritrovare tutta la rosa”

-Sul lavoro di Inzaghi “Mi aspettavo un Inter più bloccata che ripartiva veloce, un pò come quella dello scorso anno che sfruttava la catena di destra e si poggiava su Lukaku, una volta trovato il gol era difficile fargliene. Adesso la squadra fa un calcio totale, se guardi le partite vedi fare il centravanti anche a Bastoni per come si muove, le mezze ali creano la superiorità numerica e lavorano in maniera diversa, i quinti di centrocampo sono altissimi ed è costretta a giocare un calcio offensivo, anche perchè ha attaccanti che vengono incontro.”

-Sul confronto Theo Hernandez/Di Lorenzo “Mi piace la sfida Di Lorenzo contro Theo Hernandez, il terzino del Napoli è il più forte che abbiamo in Italia. Titolare della nostra Nazionale, Campione d’Europa, insomma è il migliore, anche perchè si valuta un giocatore sul rendimento e lui le gioca sempre tutte con un buonissimo rendimento, fa qualche gol e sa fare bene le due fasi.”

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 29 gennaio 2022

Calcio, Sport

Le parole dell’ex allenatore dell’Avellino ai nostri microfoni

Calcio, Sport

L’ex centrocampista azzurro a Radio Goal della sera: “Scudetto? Il Napoli è lì e deve crederci fino alla fine”

Calcio, Sport

L’ex difensore azzurro ha svelato a Radio Goal della sera ciò che serve al Napoli per vincere lo scudetto

Calcio, Sport

Le dichiarazioni di Antonello Valentini, ex dirigente FGIC, intervenuto nell’appuntamento pomeridiano di Radio Goal