Barzagli: “Corsa scudetto? Oggi il Milan è la favorita”

Andrea Barzagli, ex calciatore della Juventus e della nazionale, ha rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport.

Andrea Barzagli, ex Juventus nonché giocatore azzurro ora esperto a Dazn, ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport parlando in particolare di scudetto. Un campionato, quello attuale, che non ha rivali tra i precedenti; con quattro squadre in piena lotta per il titolo a otto giornate dalla fine quest’anno in seria A si prospetta un bello spettacolo.

Qual è il motivo di questo risultato? “Nessuno ha costanza, la componente fondamentale per vincere – spiega Barzagli –. Milan e Napoli stanno facendo il massimo, Inter e Juve sono un pelino al di sotto delle aspettative”.

Andrea Barzagli, ex calciatore della Juventus e della nazionale

Con la ripresa dopo la sosta ci aspetta subito un big-match, quello tra Juve e Inter, gara più determinante per i nerazzurri: “un risultato negativo acuirebbe la crisi attuale, mentre un’affermazione la rilancerebbe alla grande” afferma Barzagli.

Milan e Napoli, invece, sono attesi rispettivamente dalla sfida con il Bologna e quella con l’Atalanta, quasi due match-point. Parlando di favorite per il titolo, l’ex Juve sceglie la squadra di Pioli: “Il Milan, ma ad agosto avrei detto l’Inter perché, nonostante le cessioni di Lukaku e Hakimi, aveva qualcosa in più rispetto alle altre. I rossoneri li vedevo in corsa per uno dei primi quattro posti, non per il primo. Mi sbagliavo”.

ti potrebbe interessare

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

L’ex calciatore della Juventus Andrea Barzagli ha parlato in esclusiva a Kiss Kiss Napoli durante il match organizzato da Operazione Nostalgia allo stadio “Arechi” di Salerno

 Ultime Sport    | Calcio, Sport

L’ex allenatore del Napoli ed attuale ct dell’Italia Luciano Spalletti ha lanciato un suo messaggio di ricordo dello scudetto in esclusiva a Kiss Kiss Napoli

 Ultime Sport    | Calcio, Cultura, Musica, Sport

Il cantante e rapper Lazza risponde sui social dopo le critiche ricevute per aver intonato cori contro i napoletani ieri sera a Milano