Avv. Chiacchio: “Ammutinamento Napoli, i testimoni saranno decisivi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

L’Avv. Edoardo Chiacchio è uno dei massimi esperti di diritto sportivo nel nostro Paese. L’abbiamo intercettato oggi, nel corso di Radio Goal, su Kiss Kiss Napoli, per chiedergli un’autorevole opinione in merito al post Napoli-Salisburgo, quando la squadra partenopea decise di ammutinarsi contro la decisione del club di mandare tutti in ritiro:

Le testimonianze saranno decisive e determinanti per risolvere la questione legata all’ammutinamento del Napoli nel post Salisburgo. Non saranno decisioni semplici. Ogni tesi e circostanza, come nei procedimenti civili, ha necessarietà di essere suffragata da una prova. All’inizio di ogni vertenza arbitrale, c’è richiesta di conciliazione. Tutti abbiamo compreso che il Napoli avrebbe avviato ua procedura consistente per tutelare i diritti di immagine. Per Allan, gli avvocati cercheranno di far valere la circostanza legata a questo certificato medico di cui abbiamo letto. Ingiurie e minacce restano; sulla violazione contrattuale, questa potrebbe essere eliminata se risultasse essere davvero infortunato, come è stato riportato dagli organi di informazione. Un club può imporre un ritiro, anche se non programmato. Basta consentire ai calciatori di premunirsi e di prendere presso le abitazioni tutte le occorrenze. Che sia legittimo o no, lo deciderà il collegio arbitrale, sentiti i testimoni”.

di Diego De Luca

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Corriere dello Sport di oggi, 1 dicembre 2021

Calcio, Sport

La prima pagina del quotidiano Il Mattino di oggi, 1 dicembre 2021

Calcio, Sport

Assenti anche i lungodegenti Obiang e Romagna

Calcio, Sport

Out Manolas. Il difensore non prenderà parte alla trasferta di Reggio Emilia per gastroenterite

Calcio, Sport

Ulivieri a Radio Goal: “Spalletti si sta dimostrando un grande gestore. La sua bravura sta nel coinvolgere tutti i calciatori”