Alla scoperta del Granada

L’urna di Nyon ha regalato al Napoli gli spagnoli del Granada. Il commento di Gattuso sul sorteggio fotografa il coefficiente di difficoltà per il Napoli: “Sorteggio difficile e insidioso. Il Granada è un’ottima squadra e sarà dura!” Complicati gli incroci di calendario per il Napoli. La gara di andata dei sedicesimi di finale di Europa League in programma il 18 Febbraio 2021, si giocherà allo stadio Nuevo Los Carmenes un impianto da circa 20mila posti, subito dopo l’attesa sfida di campionato con la Juventus in programma il 14 Febbraio. Mentre il ritorno, allo stadio Diego Armando Maradona, fissato per il 25 Febbraio, sarà disputato dopo che il Napoli avrà affrontato in trasferta l’Atalanta il 21 Febbraio. Il Granada ha superato il girone di qualificazione di Europa League, arrivando secondo alle spalle del Psv Eindhoven, ed eliminando Paok Salonicco ed Omonia Nicosia. Ma la sua avventura in Europa League è iniziata il 17 settembre 2020, dove ha superato ben tre turni preliminari eliminando nell’ordine gli albanesi del Teuta, i georgiani della Locomotive Tbilisi, e nei play off, gli svedesi del Malmo. Attualmente in Liga dopo 12 giornate, occupa la 7° posizione a quota 18 punti frutto di 5 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Ha un punto di vantaggio sul Barcellona, con il quinto miglior attacco del campionato spagnolo con 15 reti realizzate, ma con la seconda peggiore difesa con 20 reti subite. Peggio del Granada ha fatto solo il Real Betis con 24 gol al passivo. L’allenatore è il giovane spagnolo Diego Martinez 39 anni alla sua terza stagione alla guida del Granada, dopo una breve esperienza con l’Osasuna campionato 2017-18, ed altre molto formative sia all’Atletic Siviglia, ed al Siviglia nelle stagioni 2012-13 e 2013-14, come assistente di Emery. Il suo modulo preferito è il 4-1-4-1. Tra i pali gioca titolare il portoghese Silva. Nella linea a quattro difensiva a destra viene schierato il nuovo acquisto Folquier, proveniente dal Watford, in attesa del recupero del capitano del Granada Diaz, fermo per un infortunio al ginocchio. I centrali sono il portoghese Duarte, e l’uruguaiano Perez preso in prestito dall’Atletico Madrid, mentre la corsia di sinistra è affidata a Neva. Davanti alla difesa gioca stabilmente il francese ex Roma Gonalons, a lungo inseguito nel mercato dal Napoli nell’era Benitez. A centrocampo giocatori di qualità. Il colombiano Suarez a destra, con il venezuelano Herrera in prestito dal Manchester City, e Milla, prelevato dal Tenerife centrali, mentre a sinistra giocano in alternanza l’estroso venezuelano Machis, ed il brasiliano Kenedy che è arrivato in prestito dal Chelsea. In attacco terminale offensivo gioca Molina preso dal Getafe, con l’esperto Soldado valida alternativa. Gianluca Vigliotti

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il Brasile vince il girone nonostante la sconfitta contro il Camerun di Anguissa, che abbandona il mondiale a vantaggio della Svizzera

Calcio, Sport

Storico successo della Corea del Sud di Kim Min-Jae. La squadra di Paolo di Bento batte il Portogallo ed elimina l’Uruguay di Mathias Olivera

Calcio, Sport

Report allenamento per il Napoli ad Antalya in Turchia. Gli azzurri preparano le due amichevoli con Antalya e Crystal Palace

Calcio, Sport

Il Marocco ha battuto 2 a 1 il Canada e si è qualificato agli ottavi di finale di Qatar 2022 grazie alle reti di Ziyech ed En Nesyri.

Calcio, Sport

Il Belgio di Lukaku è fuori dal Mondiale in Qatar dopo lo 0 a 0 ottenuto contro la Croazia. fatali gli errori dell’attaccante dell’Inter