AIAC, Ulivieri: “A Napoli qualcosa non torna”

Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, ai nostri microfoni: “Il ruolo dell’allenatore, oggi, è uguale a prima. Ho avuto grosse difficoltà quando allenavo in prima categoria: anche il barbiere voleva darmi la formazione corretta. Non era un’epoca social, ma la società rendeva il lavoro uguale ad oggi. Gli allenatori hanno sempre ragione, i presidenti hanno sempre torto. Tante volte, i presidenti dimenticano che il capitale della società non è solo il parco calciatori, ma anche l’allenatore. Se fai circolare certe voci, sminuisci il tuo capitale. Hanno messo in discussione Conte, Fonseca. A Napoli c’è qualcosa che non torna. Non mi rivedo in Gattuso come allenatore, lui è moderno, ma sul carattere c’è qualche somiglianza. E’ un uomo eccezionale. Il presidente non deve entrare nello spogliatoio ma intuire il pensiero di propri calciatori. Quando i calciatori non ascoltano il proprio allenatore, è il momento di cambiarlo. Metterlo in discussione quando la squadra lo segue è un errore grossolano”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il Napoli vince a Verona nella prima giornata di campionato di Serie A, con un gol di Kvarashkelia all’esordio, poi Osimhen, Zielinski, Lobotka e Politano