AIAC, Ulivieri: “A Napoli qualcosa non torna”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, ai nostri microfoni: “Il ruolo dell’allenatore, oggi, è uguale a prima. Ho avuto grosse difficoltà quando allenavo in prima categoria: anche il barbiere voleva darmi la formazione corretta. Non era un’epoca social, ma la società rendeva il lavoro uguale ad oggi. Gli allenatori hanno sempre ragione, i presidenti hanno sempre torto. Tante volte, i presidenti dimenticano che il capitale della società non è solo il parco calciatori, ma anche l’allenatore. Se fai circolare certe voci, sminuisci il tuo capitale. Hanno messo in discussione Conte, Fonseca. A Napoli c’è qualcosa che non torna. Non mi rivedo in Gattuso come allenatore, lui è moderno, ma sul carattere c’è qualche somiglianza. E’ un uomo eccezionale. Il presidente non deve entrare nello spogliatoio ma intuire il pensiero di propri calciatori. Quando i calciatori non ascoltano il proprio allenatore, è il momento di cambiarlo. Metterlo in discussione quando la squadra lo segue è un errore grossolano”.

ti potrebbe interessare

le più lette

Calcio, Sport

Il giornalista a Radio Goal: “Il Napoli con i suoi calciatori svelti può mettere in difficoltà la retroguardia degli inglesi”

Calcio, Sport

L’ex portiere a Radio Goal: “Penso che Ospina abbia poche responsabilità sui goal presi”

Calcio, Sport

Il giornalista a Radio Goal: “E’ ancora troppo presto per ipotizzare che scenderà in campo contro il Leicester”

Calcio, Sport

Prestigioso riconoscimento per il Responsabile Sanitario Prof. Raffaele Canonico e per Il Medico Sociale Dott. Gennaro De Luca

Calcio, Sport

Il Napoli torna in campo per allenarsi