Afragola, il sindaco: “Ho sentito De Laurentiis per la cittadella dello sport, ma si tratterebbe di aree private e non comunali”

Antonio Pannone, sindaco di Afragola, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli:

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli

“Il presidente De Laurentiis, che ringrazio, mi ha contattato telefonicamente ed abbiamo avuto un lungo confronto la settimana scorsa. Ha inteso esprimermi la volontà di realizzare un nuovo centro sportivo sulla base di 130 ettari. Il piano B sarebbe la realizzazione dello stadio, ma l’oggetto del discorso si è incentrato sull’opportunità di costruire la cittadella sportiva che possa accogliere tutte le squadre del Napoli, dai Giovanissimi alla Prima Squadra. Con l’approvazione del piano urbanistico comunale stiamo cercando la cornice giusta. Si tratta di una scelta che oltre a valorizzare il nostro territorio, sarebbe un fattore di sviluppo per il futuro. A De Laurentiis ho detto che il nostro Comune non è titolare di certe aree, che sono affidate a scelte oculate e di carattere imprenditoriale. Ci sono condizioni favorevoli per la cittadella sportiva. Il carattere baricentrico e la valenza strategica legata al sito può fare la differenza, parliamo di un’aria vasta in cui con pochi minuti ci sono tutti i collegamenti con l’autostrada, l’asse mediano e la futura linea della Metropolitana, così come la vicinanza dell’aeroporto di Capodichino. C’è la disponibilità di un’area vasta, ma sono aree che sono di proprietà privata. De Laurentiis mi ha detto che ci risentiremo quando avrò una serie di dettagli tecnici che non ho difficoltà a fornirgli. Stadio? Arricchirebbe la vicenda, ma nello specifico, nell’ultima conversazione non s’è parlato di questo aspetto”.

ti potrebbe interessare