A. Renica: “La Coppa UEFA, un trionfo incredibile”

Alessandro Renica, ex calciatore del Napoli, ai nostri microfoni: “Col mio Napoli anche in trasferta sembrava di giocare in casa. Ricordo quando vincemmo la Coppa UEFA. Careca ci fece preoccupare perchè aveva la febbre, però fu generoso e lui giocò con tutta la febbre. Contro lo Stoccarda, all’andata, perdevamo 1 a 0 e l’abbiamo ribaltata negli ultimi minuti con una fatica pazzesca. Analogie con questo Napoli? Il calcio è cambiato, esistono i procuratori e molti giocatori vengono dall’estero. Il Napoli di oggi ha un legame forte con Gattuso. La Champions avrebbe qualcosa di miracoloso ed importante. Insigne ha fatto un campionato strepitoso ad esempio”.

ti potrebbe interessare