Seguici su
  • SALATI PREZIOSI
  • SAL DE RISO
  • Tufano
  • Intralot
  • Ford Kuga
  • Rispo Surgelati
  • TEDIM
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

ARTURO, IL 17ENNE ACCOLTELLATO DA BABY GANG, NON SA SE RESTARE A NAPOLI

ARTURO CORTEO

Non ha intenzione di fermarsi né di rinchiudersi in casa. Maria Luisa Iavarone è la mamma di Arturo, il diciassettenne accoltellato in via Foria, a Napoli, la settimana prima di Natale. "Voglio incontrare il ministro Minniti", dice. Il suo obiettivo è uno soltanto: ridare a suo figlio la fiducia, prima di tutto nel suo futuro. Se da un lato il sostegno dei suoi compagni di classe, dei ragazzi del liceo Cuoco, è per lui "motivo di orgoglio", dall'altro "sente degrado intorno a sé" per quello che ha vissuto. "Questo lo condiziona sul futuro - racconta la mamma - Era deciso a provare i test d'ingresso a Medicina, oggi mi ha detto che non sa più se vuole farli, se vale la pena restare o andare fuori". La settimana prossima, comunque, il diciassettenne potrebbe tornare nella sua scuola.
"Ho altri due figli, entrambi più piccoli di Arturo - sottolinea la mamma - non posso né intendo cedere al mio dovere supremo di genitore, devo garantire loro la garanzia del futuro, aiutarli a stare al mondo".

(ANSA)

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.